Londra - Stadio di Wembley
10 luglio 1999

Ormai passato quasi un anno, ma poteva essere ieri come potrebbe essere domani o oggi, in effetti alcuni eventi o accadimenti si radicano nella nostra mente e si possono rivivere consciamente o inconsciamente quasi a comando basta un particolare una canzone una foto un profumo o qualsiasi altra cosa che tocchi uno qualsiasi dei nostri sensi e tutto riparte come una giostra.

Biglietto di ingresso al concerto

Era il 10 luglio 1999, era una citt che ti entra nel cuore come Londra, era Wembley, uno stadio che per chiunque ami lo sport pu tranquillamente definirsi un tempio, e nel tempio c'era una dea.

Sono profondamente convinto che ogni singola persona dentro di s ha delle emozioni e dei sentimenti particolari che solo determinate cose o esseri possono accendere. Celine uno di questi esseri che tocca me e moltissime altre persone come il sold out di Wembley dimostrava.

Il secondo concerto pu essere un'emozione maggiore del primo?
Certo e di molto, una conferma, il ritrovare una persona amica, il dare appuntamento a se stessi e a una nuova tappa della propria crescita.

In fondo solo un concerto. Un semplice avvenimento nella propria vita, ma la vita non mai semplice e un evento come questo ci rimanda alla considerazione che alla base di tutto e cio che la vita magnifica e che al mondo ci sono cose che bellissime, Celine una di queste.

Vedere il baule in cui Celine si nasconde per arrivare sul palco di nascosto incredibile, stare al buio dentro lo stadio di Wembley con la voce di Celine che ti avvolge e la luna che splende sopra di te una sensazione indimenticabile, la frenesia che ti assale nei momenti interminabili prima dell'inizio del concerto stupenda, la tristezza che si insinua dentro di te quando ti rendi conto che il concerto sta per finire qualcosa che ricordo ancora adesso e che mi fa sentire vivo e felice.

Tutto questo solo per un concerto? Certamente.
Tutto questo solo grazie a Celine? Sicuramnte.
Grazie Celine.

Giacomo






Londra - Stadio di Wembley
10 luglio 1999

Ricordo il 10 luglio 1999 con grandissimo piacere perch stato il giorno in cui finalmente, dopo tanta attesa, sono riuscita a vedere la grande Celine Dion in concerto.
Mi trovavo a Londra per studiare e fortunatamente proprio in quel periodo il suo tour mondiale faceva tappa nella capitale inglese.

Lo spettacolo cominciato circa alle 9:00 di sera, ero molto emozionata e non vedevo l'ora che lei arrivasse, tutti si aspettavano che entrasse dall'entrata principale dello stadio, ma Celine da vera diva comparsa dal palco!
La sua esibizione stata veramente fantastica, la sua voce era limpida e piena di sentimento ed riuscita a trasmettermi delle sensazioni meravigliose.
Tra una canzone e l'altra intratteneva simpaticamente il pubblico con i suoi discorsi, ricordando anche il suo Ren che era a casa malato, dicendo che avrebbe voluto essere accanto a lui per confortarlo.

Celine alla fine del concerto Al termine dello show mi sono recata verso l'uscita principale dello stadio perch Celine stava uscendo da quella parte, sfortunatamente non sono riuscita a chiederle l'autografo o a parlarle perch c'era molta gente ed era difficile passare, ma le ho scattato una fotografia di profilo mentre passava con la sua guardia del corpo.

Vedere Celine dal vivo stata un'esperienza indimenticabile che spero ripeter.

Milena Tognon






Let's talk about love World Tour
Murrayfield Stadium, Edinburgo
Gioved 8 luglio 1999

Sono arrivato allo stadio, tempio scozzese del rugby, alle 17.30 e gi la maggior parte dei fan aveva preso posto.
Intorno una serie di bancarelle vendevano di tutto su Celine, dalle T-shirt ai binocoli, dalle tazze ai poster e ai programmi -libretti stracolmi di bellissime foto-.

Il concerto cominciato alle 19.15 con l'ingresso dei supporters, i Corrs, che si sono esibiti per poco pi di un'ora. Al termine della loro performance, dopo una breve pausa, arrivato il momento di Celine che alle 20.30 emersa dal bellissimo palcoscenico indossando un magnifico chimono mentre cantava 'Let's talk about love', canzone che d il nome all'album 6 volte disco di platino nella sola Gran Bretagna.

Terminata la sua performance circondata da un coro di bambini, Celine si strappata di dosso il chimono mostrando il suo vero abito: un completo bianco, e ha cominciato a cantare 'Declaration of love'.

Il pubblico era eccitatissimo nel vedere la cantante che, con grinta, correva per il palco luminoso a forma di cuore "giocando" con i musicisti.

Terminata questa canzone Celine ha salutato il pubblico e suo marito, che seguiva il concerto via satellite dalla villa in Florida.

Il concerto continuato ripercorrendo tutta la carriera della cantante dai successi pi lontani come 'The Power of Love' e 'Think Twice' ai pi recenti come 'The reason' e 'I'm your angel'.

Particolarmente interessanti sono state l'esecuzione di 'To love you more' con la partecipazione del violinista Taro Hakase e la divertente 'Treat her like a lady' che in quel periodo era singolo.

Celine si anche concessa un breve siparietto in francese con una meravigliosa interpretazione di 'S'il suffissait d'aimer' o come ha sottolineato 'If love were enough'.

E' seguito poi un tributo ai grandi della musica come Sinatra, i Beatles e Eric Clapton dei quali Celine ha interpretato alcuni successi, tra cui la bellissima 'Tears in heaven'.
Ma il momento in cui tutto il pubblico rimasto pi coinvolto stato quello in cui la cantante ha interpretato 'Love can move mountains'.
A circa met canzone Celine ha lasciato spazio ai coristi che hanno cominciato ad incitare il pubblico, subito tutti hanno cominciato a gridare e a tifare. Poco dopo Celine tornata con indosso un completo grigio e una volta conclusa la canzone ha incitato il pubblico a far festa: si sono accese le luci psichedeliche, scesa dall'alto una sfera riflettente da discoteca e sulle note di 'Staying alive' tutti hanno cominciato a ballare e a cantare.

Altro momento bellissimo stato quello conclusivo in cui stata eseguita la famosissima 'My heart will go on'.

Quando il pubblico stava gi cominciando ad andarsene si sono accesi all'improvviso i monitor su cui venivano proiettate a raffica immagini di 'Titanic'; si poi accesa una luce fortissima ed entrata in scena una flautista che ha cominciato a eseguire il motivo principale del film.
Ad un tratto dal centro del palco usita la prua del Titanic, sopra vi era Celine con indosso un meraviglioso abito bianco con una gonna molto larga stile 'Via col vento'.
Il pubblico era in delirio,tutti si sono presi per mano e hanno cominciato a cantare. E' stata un'esperienza meravigliosa!
Terminata la canzone Celine scesa dal palco ed passata in mezzo al pubblico per tornare dietro le quinte. Tutti si sono avvicinati e hanno cominciato a lanciarle i fiori e a farle regali di tutti i tipi.

E' stato il pi bel concerto che abbia mai visto e a malincuore io e gli altri abbiamo lasciato il Murrayfield Stadium. Erano le 23.00.

Mauro

Indietro






Home
Copyright © 2000 Celine's maniacs
All Rights Reserved. | Tutti i diritti riservati.
Mail: celman@katamail.com